Responsive Web Design: di cosa si tratta?

Responsive Web Design: di cosa si tratta?

Ogni nuovo cliente, oggi, vorrebbe il proprio sito visibile su qualsiasi dispositivo: computer e netbook, iPad, iPhone e Android, Blackberry, Kindle ecc. ╚ essenziale, dunque offrire soluzioni web che si adattino a vari dispositivi e che siano compatibili con varie risoluzioni.
E nei prossimi anni, sicuramente si aggiungeranno una miriade di altre piattaforme!

Nel campo del web design e dello sviluppo web sta diventando arduo riuscire a star dietro a questa esplosione di nuove risoluzioni e dispositivi. Creare una versione del sito per ogni dispositivo sarebbe quasi impossibile, o almeno poco pratico. Dovremmo quindi rassegnarci alla possibilitÓ di perdere utenti e potenziali clienti che utilizzano un dispositivo piuttosto che un altro?
Esiste un'altra possibile soluzione?

Il Responsive Web Design Ŕ l'approccio secondo il quale il design e lo sviluppo di un sito web "risponde" all'utente adattandosi alla risoluzione utilizzata, in base alla grandezza dello schermo, della piattaforma utilizzata e dell'orientamento del dispositivo (orizzontale o verticale). In pratica si tratta di utilizzare la tecnologia adeguata (CSS media queries, scripts e immagini adattabili ecc.) affinchŔ il sito si adegui automaticamente alle preferenze di utilizzo dell'utente finale. Il responsive web design, potrebbe potenzialmente eliminare la necessitÓ di realizzare design differenti per ogni nuovo gadget sul mercato.

Responsive Web Design: Il Concetto

Nell'articolo di A List Apart: Responsive Web Design si fa riferimento alla nozione di Responsive Design in architettura come alla nozione secondo la quale una stanza o uno spazio dovrebbe adattarsi automaticamente al numero e al flusso di persone in esso/a presenti.


Di recente, una disciplina emergente chiamata "Responsive architecture" ha iniziato a lavorare sulle modalitÓ di interazione degli spazi fisici in risposta alla presenza e alla densitÓ di persone. Tramite una combinazione di tecnologia robotica e speciali materiali flessibili, alcuni architetti stanno sperimentando particolari installazioni in cui i muri si allargano o si restringono a seconda delle persone che occupano quello spazio. Particolari sensori di movimento si interfacciano con il sistema di climatizzazione per adeguare la temperatura e l'intensitÓ della luce in base al numero di persone nella stanza. ╚ realtÓ anche la tecnologia Smart Glass che pu˛ adeguare l'opacitÓ dei vetri di porte e finestre sulla base della densitÓ di persone o della luce ambientale.


Trapiantiamo quest'idea nel Web Design e avremo il Responsive Web Design. PerchŔ creare una soluzione per ogni classe di utenti o dispositivi quando possiamo fare in modo che il design si adegui in automatico al dispositivo, alla risoluzione e all'orientamento?
Ovviamente sul web non utilizzeremo sensori di movimento o tecnologie robotiche ma i concetti principali restano: layout fluido, media queries e script che adeguano il sito web automagicamente. Il responsive Web Design per˛, non Ŕ solo rendere il sito adattabile ma anche un nuovo modo di pensare il design dei siti web.

Conclusioni
Il Responsive web design Ŕ un nuovo approccio al web design e allo sviluppo di siti web. Molte tecnologie e opzioni di sviluppo sono disponibili oggi e molte, pi¨ avanzate saranno disponibili in futuro, man mano che nuovi dispositivi e tecnologie si affacceranno sul mercato.
Di certo non stiamo offrendo la soluzione definitiva al mondo del web e del mobile (per loro stessa natura molto dinamici) ma il Responsive Web Design rappresenta, oggi, un ottimo strumento per realizzare un'esperienza web avanzata e un sito accessibile ad una vasta fetta di utenti, su molti dei dispositivi oggi utilizzati.

Articolo tratto da: SmashingMagazine


Autore:
Ultimo aggiornamento: 31-08-2012